sabato, 13 giugno 2020

Terra Madre Parco delle Morge

L’azienda agricola biologica TERRA MADRE è situata sulle colline dell’entroterra molisano tra i comuni di Fossalto e Salcito, nel cuore del Molise e del Parco delle Morge. 
I terreni aziendali sono coltivati prevalentemente a cereali, con importanti distese di frutteti, uliveti e orticole in genere dislocate nelle aree collinari e soleggiate a ridosso dell’azienda. L’azienda ha origini almeno ottocentesche e la storia parla di una famiglia legata fortemente all’agricoltura cosi come alla transumanza in senso stretto. Nel 2012 il ricambio generazionale in azienda introduce importanti cambiamenti. Si passa da un’azienda indirizzata quasi esclusivamente alla produzione cerealicola ad una azienda multifunzionale. Inizia il recupero e la ristrutturazione di un capannone utilizzato come rimessa e magazzino, destinato a diventare laboratorio e sede principale dell’azienda.
Contemporaneamente, si inizia ad introdurre la coltivazione dei grani antichi, che per le loro caratteristiche ben si adattano alla coltivazione col metodo del biologico che l’azienda ha da sempre portato avanti.
Al farro, il più antico dei cereali, coltivato fin dai tempi dei Sanniti, che viene reintrodotto già dal dalla fine degli anni ottanta, viene adesso affiancato anche il grano duro Senatore Cappelli, il Mais Agostinello e l’Avena tipo Genziana, oltre ai legumi tipici del Molise. Inoltre si comincia a lavorare anche sulla diversificazione con la produzione di frutta, infatti i vari alberi sparsi di varietà tipiche di mele, ciliegie, amarene e fichi vengono arricchiti da un impianto di frutti di bosco di oltre 10.000 metri quadrati tra i più grandi e sicuramente il più completo del Molise con l’inserimento di piante autoctone come il Prugnolo Selvatico o le More, ma anche novità e particolarità come le Bacche di Goji e di Aronia. 
La produzione viene completata dalle orticole e dagli aromi. In particolar modo l’azienda è tra le primissime che riporta in Molise la produzione di Topinambur, il tubero ricco di inulina. Ma si iniziano a sperimentare anche altre cultivar come lo Zafferano o la Canapa. Nell’ottobre 2015 si comincia a fare sul serio. Il laboratorio di trasformazione è pronto e le prime produzioni di essiccati iniziano a dare un senso al progetto che procede quindi con la commercializzazione del prodotto fino a raggiungere consumatori sempre più esigenti ed attenti al proprio benessere. 
L’azienda, tra tradizione e innovazione di processo lavora anche sulla ricerca e si pregia di esser la prima azienda Italiana ad aver lavorato il Topinambur in modo da aumentare le sue proprietà. Col passare del tempo nascono anche altri prodotti senza mai spostarsi dal concetto di “Artigiani del Gusto” e del benessere. La produzione non è tutto. L’azienda si pone come obiettivo tutelare e valorizzare l’ambiente ed il territorio in tutte le sue forme. Produzione di energia pulita tramite fotovoltaico, risparmio e recupero idrico sono solo delle prime azioni a tutela dell’ambiente per cui l’azienda ha indirizzato notevoli sforzi ed investimenti. La valorizzazione del territorio è poi un punto imprescindibile per il successo stesso di tutto il progetto. Si inizia da subito con le prime visite didattiche destinate a bambini ed adulti e soprattutto ci si propone come pionieri del Turismo Esperienziale in Molise. Arrivano i primi turisti da tutto il mondo che vivono l’azienda e il territorio a tutto tondo per periodi che vanno dalle due alle tre settimane.
https://www.aziendaterramadre.it/prodotti/